Logo Regione Autonoma della Sardegna

Sala principale

Abiti tradizionali della Sardegna collocati sulla pedana centrale della Sala Principale
La Sala Principale, molto ampia, è caratterizzata da una pedana centrale che riproduce il profilo delle coste della Sardegna, sulla quale sono collocati oltre 80 abiti tradizionali completi, montati su manichino, distribuiti in corrispondenza delle zone geografiche di provenienza. Su vetrine a parete poste lungo il lato destro della pedana sono esposti indumenti e amuleti infantili. Altre vetrine ospitano varie tipologie di gioielli in oro e argento, giocattoli e pupazzi. Sul lato sinistro della sala si susseguono quattro ambienti espositivi:

Primo ambiente:"Collezione Colombini" e il collezionismo etnografico della Sardegna nei primi decenni del Novecento;
Secondo ambiente: "Religione e devozione popolare";
Terzo ambiente: "Religiosità popolare, superstizione e pratiche propiziatorie tra magia e religione";
Quarto ambiente: "Abbigliamento festivo".

Galleria fotografica
  • Sala Principale – Da sinistra abiti tradizionali di : Teulada, Pula, Settimo S. Pietro, Cagliari e Quartu S. Elena
  • Sala Principale – Da destra in fondo abiti tradizionali di: Quartu S. Elena, Pula, Teulada, Carloforte, Iglesias, Oristano, Cabras, Busachi, Macomer
  • Sala Principale – Da sinistra abiti tradizionali di: Iglesias e Carloforte
  • Vetrine dedicate agli indumenti e amuleti infantili. In primo piano abiti tradizionali della Sardegna esposti sulla pedana centrale.
  • Abiti tradizionali della Sardegna collocati sulla pedana centrale della prima sala
  • Da sinistra: bambola in porcellana in abito tradizionale maschile (primi anni del Novecento) e pupazzi raffiguranti personaggi in abito tradizionale sardo, prodotti da T. Anfossi e E.Tavolara
  • Abito femminile della panettera - Copricapo - mantéddu o mantíglia